Oggi e' 19.10.2019
Sei qui: Home
V Giorno del Dono. Io Partecipo!
Verde Binario aderisce al Giorno del Dono organizzato dall'associazione AGAPE.
Giovedì 3 ottobre “Giochi senza frontiere”, dalle 15.30 alle 19.30, al campo scuola di Cosenza.
In giochi tradizionali gareggeranno i ragazzi delle case famiglia, del MoCI (Movimento Cooperazione Internazionale), delle associazioni Santa Lucia, La Spiga e dell’oratorio di Serra Spiga.
Il Giorno del Dono, istituto con la legge 110 del 14 luglio 2015, si celebra il 4 ottobre. La data scelta non è casuale, poiché è la festa di San Francesco d'Assisi, patrono d'Italia, già giornata della pace, della fraternità e del dialogo tra culture e religioni diverse. Sul sito del centro Servizi per il Volontariato della Provincia di Cosenza è possibile consultare il ricco calendario di eventi fino al 6 ottobre, in 14 comuni del cosentino

Partecipa anche tu! :-)
La Notte Europea dei Ricercatori 2019
Venerdì 27 Settembre si celebra La Notte Europea dei Ricercatori, iniziativa promossa dalla Commissione Europea che si svolge ogni anno in oltre 300 città l'ultimo venerdì di settembre, con lo scopo di promuovere la cultura della ricerca scientifica e la sua integrazione con il benessere e lo sviluppo sociale.



Il Museo Interattivo di Archeologia Informatica (MIAI) di Cosenza partecipa anche quest'anno a "Notte dei Ricercatori "SuperScienceMe: ResEArCH in your REACH" organizzato dall'Università della Calabria, congiuntamente all'Università Magna Graecia di Catanzaro, all'Università Mediterranea di Reggio Calabria, alla Regione Calabria e al CNR.

Puoi prenotare una visita guidata gratuita al MIAI visitando l'URL https://www.superscienceme.it/eventi-scientifici e scegliendo il codice PE62.

...Ti aspettiamo!
Ugo Mainieri: Memorie e Visioni
case-sotto-la-neve-1977.jpg L'associazione culturale "Verde Binario" / Museo Interattivo di Archeologia Informatica (MIAI) di Cosenza è lieta di invitarvi alla mostra "Ugo Mainieri: Memorie e Visioni" che sarà inaugurata Giovedi 1 Agosto 2019 alle ore 18:30 presso il cortile/giardino del Palazzo Salmena del Museo di Storia dell’Agricoltura e della Pastorizia (MuSAP) di Morano Calabro (CS).

Nell'esposizione, che resterà aperta fino al 20 Agosto, saranno visibili alcuni tra le composizioni che Ugo Mainieri (Morano Calabro, 1933 – Milano, 2017) ha realizzato tra il 1976 e il 2016 con una particolare tecnica: ritagliava, modellava ed incollava le schede perforate utilizzate fino a metà degli anni '70 nei computer dei Centri Elaborazione Dati. Questi particolari quadri tridimensionali rappresentato paesi, soprattutto meridionali, ed in particolare il centro storico di Morano.

Maggiori informazioni sugli orari di apertura sono disponibili sulla pagina Facebook dell'evento.

La mostra è organizzata dal MuSAP e dalle associazioni culturali "Verde Binario. Museo Interattivo di Archeologia Informatica (MIAI)" di Cosenza, "NOI per il MuSAP" e "Tracce di Storie" di Morano Calabro. Si ringrazia il Comune di Morano per aver concesso l'utilizzo di una sala del MuSAP per l'allestimento della mostra e la "Perla del Pollino Srls" per la loro disponibilità.

Computer riqualificati ::: Progetto Trashware

l'Associazione Culturale Verde Binario raccoglie hardware informatico dismesso da enti pubblici e privati o da singoli cittadini.

Il materiale viene testato, riassemblato e riqualificato attraverso l'installazione di Sistemi Operativi e Applicativi Liberi e Open Source.

Il materiale riqualificato viene consegnato a chiunque ne faccia richiesta.

Questa iniziativa ha lo scopo di fornire strumenti informatici a chi ne ha bisogno e, contemporaneamente, ridurre la quantità di rifiuti RAEE che finiscono nelle discariche, contribuendo così alla salvaguardia dell'ambiente.

Poichè l'attività di recupero - ovvero il ricercare i computer usati, l'andarli a prendere, trasportarli in laboratorio, pulirli, verificarne l'effettivo funzionamento, integrare eventuali pezzi mancanti, installare e configurare gli applicativi necessari - è molto laboriosa, l'Associazione Culturale Verde Binario chiede ai beneficiari della donazione una sottoscrizione monetaria, come rimborso delle spese sostenute in questa attività e per dare sostegno al Museo Interattivo di Archeologia Informatica (MIAI).

Per ulteriori informazioni e per prenotare un computer riqualificato è sufficiente contattare l'Associazione a info[at]verdebinario.org / 3472107281 per verificarne l'effettiva disponibilità e stabilire modi e tempi di consegna.

Attualmente abbiamo a disposizione sistemi con le configurazioni descritte qui di seguito:
Leggi tutto
Per Nanni Balestrini
nanni balestrini - periscope 2016

Nanni Balestrini era un hacker delle parole.

Le raccoglieva per strada, le annusava dal flusso informativo della vita quotidiana, nelle code degli uffici, nei tram bloccati nel traffico, nei racconti degli operai di fabbrica e degli ultrà del calcio.

Le cercava ravanando nei bidoni dell'immondizia sociale, oppure le ritagliava dai giornali, le rubava con disinvoltura da scrittori importanti del passato come dagli anonimi autori dei romanzi Harmony.

Poi le portava nel suo laboratorio e ne studiava il funzionamento, le faceva a pezzi e le rimetteva insieme in una forma differente, imprevista.

E' di Nanni Balestrini l'opera "Tape Mark 1" (1961), la più antica presente nella mostra bin/art e uno dei primi esperimenti di poesia elettronica mai realizzati.

Molti anni fa siamo rimasti affascinati dalla descrizione di quest'opera, pubblicata su "IBM: 3 secoli di elaborazione dati". L'idea di studiare gli aspetti storici della sua realizzazione ci ha portato finalmente a conoscere Nanni, a scambiare con lui le nostre impressioni su di essa, ed a realizzare una nostra personale ricostruzione che, riconoscenti, gli abbiamo regalato. Ne è nato un rapporto di amicizia che oggi ci lascia un gran vuoto.

La storia di "Tape Mark 1" e della nostra ricostruzione è raccontata nella scheda dell'opera e dalle parole di Nanni nella nostra video-intervista realizzata a Roma nel 2016.


<< Inizio < Prec 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>