Oggi e' 02.10.2014
Sei qui: Home arrow Notizie arrow Software Freedom Day 2010
Software Freedom Day 2010 PDF Stampa E-mail
Il Software Freedom Day è una giornata mondiale di promozione del Software Libero che si tiene simultaneamente in più di 100 città di tutto il mondo.

Per la seconda edizione della città di Cosenza, l'Associazione Verde Binario sarà presente in due scuole, il liceo Classico "B. Telesio" e il liceo Scientifico "E. Fermi", con una giornata di divulgazione sul tema della libertà nel campo della conoscenza e dell'innovazione tecnologica.

Durante l'iniziativa saranno distribuiti agli alunni dei CD con Ubuntu 10.4, un sistema operativo completo di applicativi per PC libero e gratuito, basato su  GNU/Linux.


COS'E' IL SOFTWARE LIBERO

Un programma pubblicato con una licenza che permette a tutti di utilizzarlo e che ne incoraggia lo studio, le modifiche e la redistribuzione. In particolare, il software libero garantisce quattro libertà:

1. Libertà di eseguire il programma per qualsiasi scopo
2. Libertà di studiare il programma e modificarlo
3. Libertà di copiare il programma in modo da aiutare il prossimo
4. Libertà di migliorare il programma e di distribuirne pubblicamente i miglioramenti, in modo tale che tutta la comunità ne tragga beneficio

alcuni esempi di Software Libero che probabilmente usate già senza saperlo sono:

* Mozilla Firefox, uno dei browser più diffusi, utilizzato per navigare da un internauta su quattro.

* VLC Media Player, un popolare riproduttore di filmati.

* Openoffice.org, una suite ufficio completa con programmi per videoscrittura, fogli di calcolo, presentazioni.


PERCHE' USARE SOFTWARE LIBERO NELLE SCUOLE?

1. Il Software Libero consente alle scuole di risparmiare denaro. Gli istituti scolastici, come qualsiasi altro utente, hanno la libertà di copiare e ridistribuire il software in modo legale e gratuito.

2. Utilizzare Software Libero riveste un grande valore sociale e culturale. La comunità di sviluppatori e appassionati che scrivono i programmi condividono i risultati delle proprie ricerche e ne garantiscono il carattere pubblico. Collaborare senza segreti con altre persone sviluppa la creatività e abitua gli individui ad essere una parte attiva nei progetti di studio, di ricerca e di lavoro.

3. Il Software Libero consente a chi studia di poter apprendere come funziona un programma. L'adolescenza è l'età ideale per cominciare a diventare programmatori in gamba. Per imparare a scrivere del buon software, gli studenti hanno bisogno di leggere e comprendere programmi reali, di uso concreto.

4. La scuola dovrebbe insegnare a chi studia stili di vita in grado di portare beneficio all'intera società. Se la scuola insegna l'uso del Software Libero, gli studenti continueranno ad usarlo anche dopo  il diploma. Ciò aiuterà la società nel suo insieme ad essere indipendente dalle multinazionali.


UBUNTU: IO SONO CIO' CHE SONO PER MERITO DI CIO' CHE SIAMO TUTTI

Ubuntu è un sistema operativo completo, libero e gratuito, basato su  GNU/Linux.

Ubuntu unisce stabilità, sicurezza, velocità e facilità di utilizzo. È perfetto per computer portatili, desktop e server e fornisce applicazioni adatte ad ogni esigenza, per l'uso in casa, a scuola o al lavoro.

Il nome Ubuntu (letteralmente: umanità) deriva da un antico vocabolo zulu diffuso in varie zone dell'Africa. Il termine viene utilizzato per sintetizzare il detto zulu

“umuntu ngumuntu ngabantu” traducibile con
“io sono ciò che sono per merito di ciò che siamo tutti”

L'obiettivo di Ubuntu è portare questa idea nel mondo del software dando un grande peso alla comunità di utenti partecipanti nello sviluppo del sistema operativo.

Puoi scaricare liberamente un CD con Ubuntu dal sito web
http://www.ubuntu.com e regalarne legalmente una copia ai tuoi amici.


...E NOI, CHI SIAMO?

Verde Binario è una Associazione Culturale nata a Cosenza nel Dicembre 2002.

Il nome riflette l'interesse dell'associazione, focalizzato sulla relazione tra tecnologia e ambiente. Sin dalla sua fondazione, l'associazione lavora a due progetti principali, entrambi basati sul recupero e sul ripristino di hardware informatico dismesso.

Il nostro primo progetto,  "Museo Interattivo di Archeologia Informatica", è una esposizione permanente di computer storici. I visitatori della mostra sono incoraggiati ad interagire direttamente con i reperti tecnologici, divertendosi a sfidarsi con primitivi videogiochi, o sperimentando antichi software e interfacce retrò. E' possibile visitare l'esposizione su prenotazione, scrivendo a

Molte persone buttano via computer molto recenti, nella maggior parte dei casi funzionanti, ma privi di alcun interesse storico. Da questa considerazione nasce il nostro progetto di "Trashware". Recuperiamo tutti i PC che riusciamo a trovare e li portiamo nei nostri laboratori. Piccole sostituzioni o upgrade, una bella pulita e l'installazione di Software Libero fanno rinascere i PC e li rendono nuovamente pronti all'uso.

A fianco ai suoi due progetti principali, Verde Binario promuove iniziative sociali, culturali, e una attitudine hacker al rapporto dell'uomo con la tecnologia.

scarica il volantino distribuito durante l'iniziativa (pdf, circa 2 Mb)


Associazione Culturale "Verde Binario"
via V. Accattatis n. 4 - 87100 Cosenza
(mappa su http://bit.ly/9PlF8J)
< Prec.   Succ. >