Oggi e' 26.05.2017
Sei qui: Home
Calendario 2015 "Occhio al Bit" PDF Stampa E-mail
occhio_al_bit_cover_detail.png Finalmente stampato “Occhio Al Bit”, il calendario 2015 prodotto da “Verde Binario” in collaborazione con l'Associazione Culturale Fotografica “Ladri di Luce”!

E' possibile scaricare “Occhio al Bit” in formato digitale, ad alta risoluzione cliccando qui (~ 30 Mb)

Puoi avere il calendario cartaceo con una sottoscrizione monetaria di 5 euro, che sarà interamente utilizzata per coprire le spese di locazione e di condominio dello stabile che ospita la sede dell'associazione e il Museo Interattivo di Archeologia Informatica (MIAI). Scrivi una e-mail a per prenotarne una copia e ci metteremo d'accordo sulle modalità di consegna e di versamento.

Il concept di “Occhio al bit” parte da una semplice considerazione: i reperti del Museo Interattivo di Archeologia Informatica (MIAI) sono talmente particolari da essere fotogenici.

La varietà di forme, colori e dimensioni dei primi calcolatori elettronici, appare oggi sbalorditiva e va a comporre la storia dell’informatica e dell’interazione uomo-macchina, che come spesso accade è fatta di tentativi arditi e fallimenti clamorosi e si ammanta a volte di mistero! :-)

Il MIAI è una collezione di computer, console, cabinati, mainframe, documentazione e software originali cresciuta nel tempo grazie ad un costante lavoro di esplorazione e collaborazione con enti pubblici, privati, associazioni, persone o semplicemente con l’avvistamento di un reperto abbandonato nella spazzatura! :-)

Si tratta di un Museo vivo grazie ad un paziente lavoro di cura: dalla gestione al restauro funzionale dei reperti informatici in laboratorio, dalla ricerca tecno-scientifica alla ricostruzione della loro storia. Un’esperienza vissuta attraverso l’Associazione, un grande e multiforme laboratorio di condivisione.

< Prec.   Succ. >