Oggi e' 23.07.2014
Sei qui: Home arrow Museo Vecchi Computer
Museo Vecchi Computer
Retro News
Notizie ed informazioni dal mondo del retrocomputing

  • MC-Online
    MCmicrocomputer è stata una delle migliori riviste di informatica degli anni '80. E' splendido poter rileggere, ancora oggi, quelle pagine. Andrea de Prisco (indimenticabile AdP!) ha dato vita al progetto "MC-online" il cui scopo è digitalizzare tutti i numeri pubblicati. All'indirizzo http://www.mc-online.it potrete accedere all'archivio completo di MCmicrocomputer. Ad oggi mancano ancora qualche numero ma a breve la collezione sarà completa. Stiamo parlando di 218 numeri per più di 60000 pagine. Un archivio importantissimo ancora oggi con il quale poter ripercorrere la storia dell'informatica. Tanto di cappello, ancora una volta, a Adp per questa iniziativa!

  • Firenze Vintage Bit 2009
    Firenze Vintage Bit 2009 è il nome della nuova manifestazione dedicata al retrocomputer che si svolgerà Domenica 31 Maggio 2009 nella bellissima Toscana a pochi chilometri da Firenze ed esattamente a Campi Bisenzio. Questa prima edizione sarà dedicata niente meno che alla popolarissima famiglia di home computer della Sinclair, a partire dal primo ZX80 fino agli ultimi modelli di ZX Spectrum 128, completi naturalmente delle proprie periferiche e software. L'evento avrà inizio già da sabato 30 ma questa giornata sarà riservata ai soli espositori al fine di allestire i tavoli e provare le macchine, mentre Domenica 31 apertura al pubblico alle 9,30 con ingresso libero fino alle 18. Durante la mostra ci saranno inoltre delle brevi conferenze su argomenti a tema, tenute da alcuni precursori dell'odierna "informatica da casa" e che in quei lontani tempi hanno passato notti insonne digitando sulla tastiera numeri e simboli, credendo fermamente che un giorno il computer sarebbe stato non solo un mezzo di lavoro esclusivamente per le aziende, ma anche un utile strumento nella vita quotidiana alla portata di tutti. Nei vari stands allestiti all'interno della mostra sarà possibile provare i mitici videogiochi di allora, che visti con occhio di oggi abituato a consolle dalle prestazioni strepitose potranno sembrare goffi e ridicoli, ma conservano sempre il loro fascino migliore, quello di essere stati i primi. All'esposizione saranno presenti inoltre alcuni tavoli per gli home computer considerati i diretti antagonisti della Sinclair, come il Commodore e l'MSX, ma pur sempre rimanendo nella categoria degli 8-bit. Negli anni anche l'informatica ha subito notevoli cambiamenti come del resto tutta l'elettronica di consumo, ed anche i nostri amati home computer di quel tempo hanno dovuto adattarsi con le più moderne tecnologie e innovazioni, anche l'elettronica con i suoi chip è stata resa più accessibile ad ogni appassionato smanettone, da quel momento l'era degli home computer volgeva al declino e lasciava spazio all'era dei cloni, macchine autocostruite in casa sulle basi di quelle originali, ma con applicate le nuove nuove tecnologie, come ad esempio porte usb o lettori di memory card, tutto questo è visibile all'interno di questa manifestazione. Ci siamo offerti di realizzare questa manifestazione per tutti coloro che nel cuore conservano gelosamente quel pezzo di storia dell'informatica, e per far conoscere ai più giovani che se oggi giocano con la Playstation o hanno il notebook in camera per navigare su Internet, forse dovrebbero riconoscere un poco di merito a tutti quelli che hanno aperto la strada digitando sulla tastiera di questi pezzi da museo... Per maggiori informazioni vi invito a visitare il sito internet all'indirizzo http://www.retrocomputer.org/.

  • 25 anni fa veniva annunciato il Sinclair QL
    Il 12 Gennaio 1984 veniva presentato da Sir Clive Sinclair in persona il QL. Per la Sinclair avrebbe dovuto rappresentare una rivoluzione: era il primo computer "professionale" dotato di sistema operativo multitasking (QDOS, progettato da Tony Tebby) e corredato di quattro programmi per uso ufficio (word processor, spreadsheet, database, e grafica) scritti dalla PSION. Basato sul processore Motorola 68008 funzionante a 7.5 MHz era in grado di gestire fino a 640 KB di RAM. Il punto dolente era sicuramente la grafica e la memoria di massa costituita da due Microdrive da 100 Kb (circa!) l'uno. Bellissimo il design, caratterizzato dal tradizionale nero Sinclair. Dal punto di vista puramente estetico una delle migliori macchine di quel periodo. Il successo non fu quello sperato: malgrado fosse stato annunciato prima dell'Apple Macintosh e dell'Atari ST fu realmente disponibile solo parecchi mesi dopo e con una versione del QDOS incompleta e con troppi problemi. La fine ufficiale arrivò nel 1986 quando Amstrad rilevò la Sinclair. E' difficile credere che siano passati "solo" 25 anni ma è oramai risaputo che nel mondo dell'informatica gli anni passino molto più velocemente. Per celebrare questo anniversario vi segnalo che i nostri colleghi Spagnoli hanno messo a disposizione una notevole quantità di documentazione scansionata dagli originali. Per consultarla l'indirizzo a cui collegarvi è: http://www.speccy.org/sinclairql/archivo/docs/docs.htm.

  • Welcome to Macintosh
    "Welcome to Macintosh" è un documentario che racconta la storia della Apple e dei suoi prodotti. la narrazione parte dall'Apple I per arrivare fino ai giorni nostri. E' dedicato a tutti gli utenti: sia quelli che sono sempre stati amanti della mela morsicata sia a quelli che la hanno scoperta attraverso gli ultimi prodotti. Il dvd, prodotto negli Stati Uniti, è acquistabile in prevendita (le spedizioni incominceranno il 15 Dicembre) sul sito http://welcometomacintosh.com dove è possibile visionare anche il trailer.

  • Varese Retrocomputing 2008
    “Varese Retrocomputing 2008” Sesta edizione 30 Novembre - Dalle 10:00 alle 18:00 Via Lungo Lago Isella 4 - 21039 Valganna (VA) La sesta edizione di Varese Retrocomputing, la manifestazione dedicata ai computer che hanno fatto la storia dell'informatica ed ai loro utilizzatori, sarà dedicata a quei rari e preziosi cimeli che molto raramente vengono mostrati. Prototipi, preserie e prodotti realizzati in pochissime unità saranno non solo protagonisti dell'esposizione ma anche oggetto delle attenzione di tecnici che cercheranno di farli nuovamente funzionare. Tra i pezzi presenti vale la pena citare i prototipi del Futura, il computer progettato e realizzato da Tony Tebby che partendo dalla compatibilità Sinclair QL avrebbe dovuto essere veramente rivoluzionario e l'Atari ATW-800 basato sui transputer della Inmos. Di quest'ultimo ne sono stati prodotti circa 250 esemplari. Come era già accaduto in "Tolla in festa" la manifestazione di quest'anno sarà più orientata al vero e proprio 'hacking' (nel senso letterale del termine). Ad affiancare i lavori sui prototipi troveremo le realizzazioni (made in italy!) di schede ed interfacce con cui 'modernizzare' i computer Sinclair Spectrum dotandoli così di schede di memoria, porte usb e molto altro ancora. Ulteriori informazioni, il programma ufficiale e le modalità per partecipare sono disponibili sul sito internet http://www.vareseretrocomputing.it