[Verdebinario] Anche io ho letto tutto!!

Irene De Franco irenedefranco a gmail.com
Ven 23 Gen 2015 13:53:03 UTC


Il giorno 22 gennaio 2015 22:37, Carmine Pantano <carminepantano a ymail.com>
ha scritto:

> Anch'io ho letto tutto!!
>
> Premesso che, non sono l'esempio perfetto di "socio" a tutti gli effetti,
> in quanto non mi comporto da tale e non frequento assiduamente
> l'associazione, per motivi di studio, personali, o semplicemente e non mi
> vergogno di dirlo, mi secca.
>


ma nessuno ti costringe :) e comunque quelle poche cose fatte insieme sono
state belle, o no?


> La prima volta che venni a visitare l'associazione con mio cugino, devo
> dire che non la trovai granchŔ.
> L'idea mi piaceva, ma non vedevo all'interno di essa, quell'ambiente
> museale e culturale. Mi Ŕ sempre sembrato un grosso magazzino/Garage dove
> ammucchiare roba obsoleta e inutilizzata, non lo vedevo un posto di vita ma
> di morte.
>

grazie per la franchezza,
non mi soffermo sugli aspetti museali e culturali...

ma la strada per arrivare a questo "straccio" di magazzino Ŕ stata dura ed
Ŕ proprio irraccontabile, anche in questo momento "basso" per
l'associazione
delle persone si sono riunite a "morire" di freddo in questo magazzino
scaldato dal MIAI,   mi sembra proprio un esempio di "vita"


> Per˛, tuttavia, andando avanti col tempo, conoscendo i soci e le persone
> che la frequentavano, avevo iniziato ad interessarmi, dunque mi iscrissi e
> anch'io divenni socio.
> Partecipai alle fiere aiutando ad esporre i pezzi eccetera... Poi, il mio
> interesse verso di essa, and˛ sempre pi¨ scemando.
> Un p˛ per la "pesantezza" che riuscivo a captare li dentro, e mi riferisco
> a battibecchi ecc...
>


infatti si tratta di "captazione" non vissuta in modo diretto,

 la vita di un'associazione Ŕ difficile per sua natura intrinseca, delle
persone diverse si mettono insieme per realizzare o vivere qualcosa,
non a caso Verde Binario ha ricevuto il Premio Cassiodoro nel 2014, perchŔ
l'esperienza associativa va avanti da 12 anni e ci vuole impegno...
 nel bene e nel male, nella buona e nella cattiva sorte...




> Un p˛ per le condizioni alquanto preoccupanti della zona in cui Ŕ situata
> la sede.
>

...in salute e in malattia...



> Mi riferisco alle crepe strutturali che si sono andate via via formando
> all'interno dell'edificio, crepe secondo il mio modesto parere di geometra
> e di futuro geologo (spero) che influiscono molto sulla struttura e la
> sicurezza di cose e persone sopratutto che frequentano la sede. Queste
> crepe, vorrei far notare, non solo producono vari scricchiolii sinistri, ma
> si stanno propagando pian piano. E con gli ultimi forti sismi avvertiti di
> recente, pi¨ quelli non avvertibili che avvengono quotidianamente, fanno si
> che la sicurezza della struttura peggiori ulteriormente. Si vedano le
> enormi infiltrazioni d'acqua che fanno la loro parte, il rigonfiamento del
> pavimento appena all'ingresso della sede, e per ultimo ma non ultimo, il
> piazzale appena fuori che sta collassando e spingendo sul muro di
> contenimento pi¨ volte "rattoppato" non Ŕ nascondendo i problemi sotto al
> tappeto che si risolvono!! Anzi si accumulano di pi¨, e ci si rischia di
> inciamparci sopra.
> La morfologia del territorio e i problemi strutturali non vanno presi alla
> leggera, ricordo che ci siete voi la dentro (parlo di voi perchŔ io non
> intendo pi¨ metterci piede, perchŔ temo per la mia incolumitÓ) riflettete
> su queste parole.
>


Tu stesso sei stato chiamato, anche se non ancora laureato, a darci una
consulenza, ma Ŕ stato chiamato anche un avvocato, ci siamo relazionati con
i condomini che hanno effettuato le loro consulenze con ingegneri
specializzati , abbiamo scritto una lettera tramite avvocato sia al comune,
che al condominio che al proprietario che abbiamo chiamato per il
sopralluogo, ne abbiamo affrontato le conseguenze ....

I tecnici consultati da vari condomini hanno dato delle rassicurazioni su
alcuni aspetti tecnici...

ma sappiamo, e non vogliamo stare nel magazzino per sempre, se segui almeno
in lista sarai aggiornato sul dialogo con l'unical per dare una degna sede
al MIAI
e sulle numerose  richieste di spazio e incontri fatti in passato con tante
istituzioni .




> Infine, riguardo gli ultimi avvenimenti, sono stupito e sconcertato! Mai
> mi sarei immaginato di assistere ad un tale comportamento, ci sono rimasto
> davvero male e non intendo procedere oltre!
>

di questo siamo tutti profondamente dispiaciuti, protagonisti e non,
persone che si esprimono e silenti,

non Ŕ la prima volta che si degenera e che si arriva a tale gravitÓ, ma
sono stati rari momenti

ma Ŕ anche vero che una lista di persone portatrice di interessi verso
l'associazione che segue,
potrebbe /dovrebbe ogni tanto  contribuire a rasserenare gli animi, a
stornare l'attenzione su aspetti costruttivi, a non lasciare da soli gli
interlocutori ad avvitarsi sulle proprie parole....



> Se dovessero domandarmi, come va Verdebinario, si, perchŔ alcuni
> colleghi/amici sanno dell'associazione che frequento, risponder˛ loro che
> ne sono uscito e che sono contento di averlo fatto!
>

mi dispiace veramente molto, giÓ accade tutto quello che accade a
discreditare l'associazione, il lavoro e le relazioni di anni,

ti ringrazio per la solidarietÓ dimostrata.


> Buona continuazione.
>
> anche a te


> Cordiali saluti, Carmine Pantano.
>
>
>


Cordialmente

Irene De Franco
-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML Ŕ stato rimosso...
URL: <https://mailman-mail5.webfaction.com/pipermail/verdebinario/attachments/20150123/0ae086f8/attachment-0001.html>


Maggiori informazioni sulla lista Verdebinario